Coronavirus a Roma, Virginia Raggi: “A Pasqua blocchi stradali anche di notte”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2020 17:47 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2020 17:47
Coronavirus a Roma, Virginia Raggi: "A Pasqua blocchi stradali anche di notte"

Coronavirus a Roma, Virginia Raggi: “A Pasqua blocchi stradali anche di notte” (foto ANSA)

ROMA – “Ho dato ordine di rinforzare i blocchi stradali in vista della Pasqua nessuno pensi di fare la furbata di mettersi in viaggio di notte perché i controlli si faranno anche in quel momento. Per tutti coloro che hanno in mente questa idea: non lo fate perché tanto vi pizzichiamo”. Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi intervistata su Radio Globo.

“Roma fino ad oggi ha avuto pochissimi contagi, questo ci deve rendere orgogliosi, questo vuol dire che noi rimani, di solito dipinti come restii alle regole, abbiamo dato una lezione a tutti” ha aggiunto la sindaca.

Coronavirus nel Lazio, il 9 aprile lieve crescita casi

“Oggi registriamo un dato di 163 casi di positività, con un trend in leggera salita al 3,8% nelle ultime 24 ore”. Così l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Il dato di oggi – osserva D’Amato – è in parte dovuto a dei ritardi di notifica nella Asl Roma 6, ma deve essere un monito affinché nessuno abbassi la guardia. Continuiamo tutti uniti verso l’obiettivo del coefficiente R0 (contagiosità 0)”.

Ad ogni modo, “continua l’inversione di tendenza: sono circa 2mila in più coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (14.748) di coloro che sono entrati in sorveglianza (12.6184)”. Inoltre, “proseguono i controlli a tappeto nelle case di cura e le Rsa su tutto il territorio con report che vengono inviati ai Carabinieri del Nas per le verifiche di competenza”.

L’assessore spiega poi che “sono 16 le persone positive presso il Selam Palace, che sono state poste in isolamento presso altre strutture, mentre prosegue il cordone sanitario e la sorveglianza della struttura. Positiva una detenuta del reparto femminile di Rebibbia che è stata trasferita allo Spallanzani e si stanno facendo ora i tamponi ai contatti stretti”.

“Al primo tampone – continua D’Amato – sono risultati negativi gli ex ospiti della casa di riposo di Nerola e ora si attende l’esito del secondo tampone. Sono in trasferimento tutti i pazienti positivi Covid presenti nella struttura del Nomentana Hospital”.

“A Viterbo, infine, nelle ultime 96 ore non si è registrato nessun decesso Covid ed è record per quanto riguarda i guariti che in sole 24 ore salgono di 70 unità arrivando a 644 totali, mentre i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 9 e fin qui sono stati eseguiti oltre 58mila tamponi. Dai dati forniti nel bollettino si evince che i nuovi casi registrati a Roma sono 46, sui 163 della Regione”. (fonte AGI)