Coronavirus, il sindaco di Scafati (Salerno) nell’ordinanza si rivolge alla “comunità magrebina”

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Aprile 2020 10:10 | Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2020 10:10
Coronavirus, il sindaco di Scafati (Salerno) nell'ordinanza si rivolge alla "comunità magrebina"

Coronavirus, il sindaco di Scafati (Salerno) nell’ordinanza si rivolge alla “comunità magrebina”

SCAFATI (SALERNO)  –   Ci sono stati casi di contagi da coronavirus dopo cattolicissime messe e funerali nonostante i divieti. Ma a Scafati (Salerno) il sindaco se la prende con la comunità magrebina. Lo scrive nero su bianco in una ordinanza con la sua firma, Cristoforo Salvati. 

“È fondamentale che tutta la comunità magrebina della città di Scafati, anche in prospettiva dell’imminente avvio del periodo sacro del Ramadan per i credenti islamici, si attenga scrupolosamente a quanto sopra riportato, in quanto misure essenziali per il contenimento dell’emergenza epidemiologica”, ha scritto il primo cittadino, come se il rischio di contagio fosse più alto proprio tra i musulmani. 

L’ordinanza è stata rilanciata da Napoli Fanpage. Il sindaco esplicitamente “avvisa la comunità magrebina” che, causa il persistere dell’emergenza sanitaria legata all’epidemia di Covid-19, è “ASSOLUTAMENTE NECESSARIO mettere in pratica da parte di tutti le seguenti misure igienico-sanitarie”.

Quindi elenca i comportamenti che ormai abbiamo imparato a conoscere per abbassare il rischio di contagio da coronavirus: evitare ogni spostamento da casa non necessario, mantenere almeno un metro di distanza da chiunque, usare le mascherine, lavarsi spesso le mani, evitare abbracci e strette di mano, evitare di toccarsi bocca, naso e occhi con le mani.

Quindi la conclusione: “E’ fondamentale che tutta la comunità magrebina della Città di Scafati anche in prospettiva dell’imminente avvio del periodo sacro del Ramadan per i credenti islamici, si attenga scryupolosamente a quanto sopra riportato, in quanto misure essenziali per il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

Critica l’opposizione del sindaco. Per Michele Grimaldi, consigliere comunale di opposizione del Pd, “siamo oltre il razzismo. Siamo al tentativo – volontario o meno – di cominciare a scaricare responsabilità su nemici invisibili”. (Fonte: Napoli Fanpage)