Coronavirus a tutto shopping: se non vietato gente lo fa, responsabilità sta a zero

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 14 Dicembre 2020 9:04 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2020 9:04
Zona rossa dal 19 dicembre oppure lockdown totale: qual è la differenza, cosa chiude, si può uscire?

Zona rossa dal 19 dicembre oppure lockdown totale: qual è la differenza, cosa chiude, si può uscire?(Foto Ansa)

Coronavirus a tutto shopping, anche lui in folla dentro la folla, anzi le folle di italiani che, appena liberi da divieti stringenti, fanno mucchio, massa, contagio.

O Zona Rossa O Zona Niente

 A migliaia, decine, centinaia di migliaia in ogni città e in ogni occasione possibile gran parte degli italiani hanno mostrato ancora una volta in questo fine settimana di comprendere e praticare solo due cose: o Zona Rossa dove non si può fare nulla o quasi, o Zona Niente dove si può fare tutto o quasi. L’idea, il concetto che si debba o non si debba non è nozione comune e diffusa. Si può o non si può? Se non c’è divieto esplicito e vigilanza visibile perché venga osservato, la gente quel che non è vietato lo fa. Responsabilità individuale sta a zero o quasi.

Coronavirus shopping, come ci fosse il proibizionismo

Nei bar, davanti ai bar, nei ristoranti, fuori dai ristoranti, nei negozi e centri commerciali e in strada e ovunque massicciamente impegnato nello struscio-shopping. Piazze affollate da Nord al Centro, al Sud. Piazze che si è costretti a chiudere (Fontana di Trevi), strade dove auto della polizia urbana pregano con altoparlanti di non stare tutti insieme (Veneto). E così Milano, Firenze, Bologna, Napoli…Come ci fosse il proibizionismo e quindi il bisogno e il consumo di merci e spazi fosse affermazione , rivalsa. O peggio, parola di Zaia: “C’è in giro una cultura ripugnante, quella che è una malattia dei vecchi”. O forse non c’è neanche questa coscienza della immaginaria invulnerabilità personale, forse è semplicemente incapacità ormai strutturale di auto governo da parte dei cittadini definitivamente e totalmente mutati in “gente”.

Germania va al lockdown, noi a tutto shopping

Da dopodomani Germania chiude tutto, per un mese. Germania e Italia hanno da qualche giorno più o meno ,o stesso numero di contagi e morti giornalieri (Germania però ha circa 80 mln di abitanti, Italia circa 60). Germania chiude tutto e quelli che in Germania hanno provato a lasciar aperto tutto o quasi tutto oggi riconoscono di aver avuto torto. Da noi fino a ieri la massima spinta ad aprire, riaprire, liberare…Ora governo sembra pensare ad un Natale-Capodanno Zona Rossa o Arancione ma va contro corrente di pubblica opinione. Germania o Italia, qualcuno si sta sbagliando, e di grosso.