Coronavirus, il sindaco di Bari lancia la Pasquetta sul balcone: “Decidiamo insieme cosa preparare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Aprile 2020 19:17 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2020 19:17
Coronavirus, il sindaco di Bari lancia la Pasquetta sul balcone: "Decidiamo insieme cosa preparare"

Coronavirus, il sindaco di Bari lancia la Pasquetta sul balcone: “Decidiamo insieme cosa preparare” (foto ANSA)

BARI – Dopo le ronde nei quartieri al grido di “dovete andare a casa” e “le fidanzate vostre vi devono prendere a mazzate”, il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro, lancia un’altra iniziativa destinata a fare il giro del web: la Pasquetta sui balconi. Nell’impossibilità di fare le consuete gite fuori porta, di visitare monumenti e città d’arte, di pranzare al ristorante o nelle masserie, infatti, anche i pugliesi dovranno ingegnarsi per trascorrere una giornata alternativa al chiuso delle abitazioni.

Rispettando comunque il diktat dei decreti del governo e delle ordinanze regionali, in base ai quali ognuno deve restare a casa propria. Per stimolare la fantasia dei suoi concittadini, Antonio Decaro ha lanciato un’idea: “A Pasquetta non potremo stare tutti insieme fisicamente, ma potremo farlo virtualmente, organizzando qualche collegamento, chi ha un giardino è più fortunato, chi non ha un balcone dovrà tenere l’uscio aperto”.

Il sindaco di Bari ha quindi ricordato come “normalmente la Pasquetta porta sfiga, perché piove sempre”, ironizzando sul fatto che “quest’anno sarà sicuramente bel tempo”. E le previsioni meteo – con l’attendibilità delle ipotesi fatte in anticipo di una settimana – al momento sembrano dargli parzialmente ragione, perché nel Barese è previsto tempo soleggiato e senza pioggia. Una situazione che, tuttavia, non deve indurre la gente a pensare di poter uscire, ha precisato il primo cittadino, lanciando anche l’ipotesi di collegamenti video, nei quali “possiamo decidere insieme cosa cucinare e cosa mangiare”. 

Decaro ha invitato i cittadini a fare delle proposte, per tentare di caratterizzare in modo diverso un giorno festivo sul calendario ma che quest’anno sarà reso uguale agli altri dalla quarantena per il coronavirus. Per evitare che la gente tenti di eludere le norme, intanto,  in tutta la provincia di Bari sono stati disposti servizi straordinari di controllo del territorio, per la parte cruciale della settimana santa, da giovedì fino a lunedì dell’Angelo.

Controlli che sono stati svolti in misura consistente già nello scorso week end, con blocchi della polizia stradale sull’arteria che da Bari porta verso le località di mare e della polizia municipale, che ha utilizzato anche i droni. L’obiettivo è contenere al massimo i tentativi di spostamento, verso le seconde case, al mare o in campagna, e verso le località turistiche.