Coronavirus, uomo si uccide in quarantena: era tornato a vivere con la madre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Aprile 2020 8:37 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 8:37
Coronavirus suicidio quarantena a Vigevano: era tornato dalla madre

Coronavirus suicidio quarantena a Vigevano: era tornato dalla madre (Foto archivio ANSA)

PAVIA – Suicidio in quarantena per il coronavirus. Un uomo che stava passando la quarantena per il covid-19 in casa con la madre anziana si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla testa a Vigevano, in provincia di Pavia.

L’uomo soffriva di depressione e prima dell’inizio dell’emergenza coronavirus aveva lasciato la Liguria dopo aver venduto la sua casa e il podere sulla Riviera, per tornare a vivere con l’anziana mamma.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo in preda a una profonda crisi depressiva, aggravata dalle condizioni della quarantena con la madre, ha preso una pistola che deteneva regolarmente e si è sparato un colpo in testa.

A trovare il corpo è stata proprio l’anziana, che ha visto il figlio riverso a terra e ha chiamato i soccorsi. All’arrivo del 118 però i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. 

Sul posto sono giunti anche gli agenti del commissariato di polizia di Vigevano, che hanno ricostruito il suicidio in quarantena per il coronavirus anche trovando una lettera di addio da parte della vittima.

In una parte del messaggio, l’uomo ha chiaramente spiegato il suo disagio psichico che l’ha portato alla depressione e alla decisione così estrema di farla finita con la vita: “Ho lasciato il paradiso in Liguria per finire in questo inferno”. (Fonte: Dagospia)