Coronavirus in Italia, terza vittima: morta donna a Crema. 155 i contagiati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Febbraio 2020 17:54 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2020 13:39
Coronavirus, terza vittima: morta donna a Crema

Coronavirus, terza vittima: morta donna a Crema (foto ANSA)

ROMA – Terza vittima in Italia del coronavirus: è una donna che era ricoverata a Crema. La vittima si chiamava Tarzia Denti, aveva 68 anni e risiedeva a Trescore Cremasco, ma era nativa di Bagnolo. 

Salgono quindi a tre i morti in Italia per coronavirus. Oppure, sarebbe meglio dire, “con” il coronavirus. Nel senso che di nessuno c’è la certezza che sia stato il virus nato in Cina a uccidere. Il primo caso reso pubblico, un pensionato di 77 anni di  Vo’ Euganeo, era già ricoverato da oltre dieci giorni all’ospedale di Schiavonia, nel Padovano, per precedenti patologie, quando è morto il 21 febbraio. Mentre il secondo decesso annunciato in realtà risale a prima: un’altra pensionata, 77 anni anche lei, è stata trovata morta il 22 febbraio nella sua casa di Casalpusterlengo, nel Lodigiano. Solo post mortem è stato fatto il test, risultato positivo, ma anche lei aveva patologie pregresse. La Regione Veneto ha annunciato comunque un’autopsia per chiarire le cause del decesso.

Stesso discorso per la terza vittima, annunciata oggi dalla Regione Lombardia. Si tratta anche in questo caso di una donna anziana, ricoverata a Crema in oncologia, quindi anche lei con una situazione già seria.

Nel mentre sale il numero dei contagi: sono 155, comprendendo anche i tre decessi. Nel dettaglio regionale: 112 in Lombardia (con due decessi), 22 in Veneto (con un decesso), 9 in Emilia Romagna, 6 in Piemonte (con tre guariti), 3 in Trentino Alto Adige e 3 nel Lazio (con un guarito). (fonti AGI -ANSA)