Coronavirus, test negativo per la donna ricoverata a Piacenza

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Febbraio 2020 22:12 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2020 22:12
barella spallanzani ansa

Coronavirus, test negativo per la donna ricoverata a Piacenza (foto Ansa)

BOLOGNA – È risultata negativa al Coronavirus la paziente ricoverata la mattina di venerdì 21 febbraio nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale di Piacenza, collega del primo paziente risultato positivo, dipendente dell’Unilever di Lodi. Lo comunica la Regione Emilia Romagna spiegando che “il tampone, analizzato presso il laboratorio di riferimento regionale del Sant’Orsola di Bologna, ha confermato infatti che la donna non ha contratto il virus”. È il secondo test negativo dopo quello del dipendente della Mae spa di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), attualmente isolato all’ospedale Sacco di Milano.

Nonostante l’esito negativo che attesta l’assenza di infettività, “secondo il principio della massima precauzione, sono in corso ulteriori ricerche per capire se il paziente può essere risultato infetti nei giorni passati”, precisa la Regione. Resta intanto in isolamento domiciliare volontario l’infermiere triagista piacentino che ha accolto il primo paziente colpito, al pronto soccorso di Codogno (Lodi): vive solo e, benché asintomatico, gli è stato eseguito il tampone.

La sanità pubblica regionale, in via precauzionale, ha già contattato 70 dipendenti della Mae spa per i quali è ritenuta necessaria un’ulteriore verifica perché valutati potenzialmente a rischio. La raccomandazione è quella, in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) di non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma di contattare o il 1550 – il numero nazionale messo a disposizione dal ministero della Sanità – o il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. L’Asl di Piacenza per informazioni ai cittadini piacentini ha attivato il numero 0523 317979 che si può chiamare dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13.

Fonte: Agi