Coronavirus, denunciati 49 tifosi Inter. Erano ad Appiano prima della sfida con la Juve

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Aprile 2020 14:48 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2020 14:48
Coronavirus, denunciati 49 tifosi Inter. Erano ad Appiano prima della sfida con la Juve

Coronavirus, denunciati 49 tifosi Inter. Erano ad Appiano prima della sfida con la Juve (Foto Ansa)

MILANO – Denunciati 49 tifosi dell’Inter che erano ad Appiano alla vigilia del match con la Juve. L’episodio risale al 7 marzo, quando era già in vigore il decreto legge per contenere la diffusione dell’epidemia per il coronavirus.

Dei 49 tifosi denunciati, due anche per il possesso di fumogeni. La denuncia in quanto il 7 marzo scorso con altri 350, per mostrare la loro vicinanza alla squadra che il giorno successivo avrebbe disputato a Torino l’incontro, a porte chiuse, contro la Juventus, si erano radunati al Centro Sportivo Suning di Appiano Gentile.

Come riporta La Gazzetta dello sport sul suo sito on line, oltre a non aver dato preavviso, i tifosi avevano agito in violazione delle disposizioni del Decreto Legge del 23 febbraio 2020 per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ammassandosi senza dispositivi di protezione e senza rispettare la distanza di sicurezza.

Grazie alle riprese effettuate dal personale della Polizia Scientifica della Questura di Como sono stati identificati e deferiti all’Autorità giudiziaria. Adesso tutti rischiano una maxi multa e nel peggiore di casi anche un breve periodo di reclusione. Purtroppo per loro in quel periodo il virus era ancora agli albori in Italia e le misure, seppur restrittive venivano prese alla leggera. (Fonte La Gazzetta dello Sport).