Coronavirus, pubblica un video sui controlli in strada. Poco dopo gli sparano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Aprile 2020 11:27 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2020 11:27
Coronavirus, pubblica un video sui controlli in strada. Poco dopo gli sparano

Coronavirus, pubblica un video sui controlli in strada. Poco dopo gli sparano (Foto Ansa)

ROMA – Due uomini sono stati arrestati dai Carabinieri in Calabria per tentato omicidio ed estorsione: volevano “vendicarsi” per un video postato online che ritraeva un loro parente sottoposto ai controlli delle forze dell’ordine finalizzati al rispetto delle normative anticoronavirus.

Le riprese postate sul web hanno scatenato la rabbia che ha condotto l’uomo a sparare contro un 45enne di Scilla (Reggio Calabria) nella tarda serata del 3 aprile, a due passi dalla centrale Piazza San Rocco.

Un breve filmato, apparentemente uguale ai tanti che circolano in questi giorni di chiusura forzata in casa, che riprende i numerosi controlli per il contenimento epidemiologico. L’ignaro autore del video, un impiegato del centro della Costa viola, aveva però immortalato un parente dell’uomo, un impiegato pubblico, in questo momento in astensione lavorativa per malattia, mentre veniva sottoposto a controllo di polizia.

Sarà stata la paura di ripercussioni per la possibile violazione del riposo domiciliare, insofferenza per quel video o, sullo sfondo, mancato rispetto per un cognome parecchio noto, fatto sta che Nasone decide di dar luogo ad una vera e propria spedizione punitiva. (Fonte Ansa).