Coronavirus, Vittoria Colizza: “Il virus durerà tutto il 2021. Senza chiusure, avremo contagi, ricoveri e morti costanti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Settembre 2020 15:39 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2020 15:39
Coronavirus, il bollettino del 23 settembre: 1640 nuovi positivi e 20 morti

Coronavirus, il bollettino del 23 settembre: 1640 nuovi positivi e 20 morti (foto Ansa)

Coronavirus, Vittoria Colizza: “Il virus durerà tutto il 2021. Senza chiusure, avremo contagi, ricoveri e morti costanti”.

Intervistata dalla Stampa, Vittoria Colizza, la fisica italiana che a Parigi dirige “le labò des italiens”, fa il punto sulla pandemia da coronavirus:

“Fortunatamente non siamo come a marzo.

Allora il numero dei ricoverati raddoppiava ogni tre giorni, oggi nelle zone più epidemiche ogni 12.

Questo perché riusciamo a interrompere prima le catene di trasmissione del virus e grazie all’uso delle mascherine. Ma i nostri modelli previsionali dicono che in assenza di chiusure, anche di solo qualche attività, la crescita di contagi, ricoveri e decessi sarà costante.

Fino ad ora la rete ospedaliera ha retto, ma dobbiamo cambiare passo giocando d’anticipo, altrimenti la situazione diventerà ingestibile già a fine novembre”.

Bisognerà chiudere di nuovo?

“A Marsiglia si è decisa la chiusura anticipata dei bar, in molte città della Francia la mascherina è obbligatoria ovunque.

A Nizza e Bordeaux stanno per scattare i divieti di aggregazione. Ma queste sono scelte politiche. Possono bastare anche poche norme ma chiare, per poi applicarle veramente.

Inutile dire che genericamente c’è il divieto di aggregazione senza specificare che le sanzioni scattano quando c’è un raggruppamento di 6 o 10 persone.

Ma dobbiamo potenziare soprattutto la capacità di fare test e isolare i positivi, tracciando tempestivamente i loro contatti”. (Fonte: La Stampa).