Coronavirus, Zaia: “In Veneto nemmeno un ricovero in terapia intensiva” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2020 14:50 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020 16:52
Coronavirus, Zaia: "In Veneto nemmeno un ricovero in terapia intensiva"

Coronavirus, Zaia: “In Veneto nemmeno un ricovero in terapia intensiva” (Foto Ansa)

VENEZIA  –  “Da oggi, in Veneto, si chiude il sipario con il coronavirus in terapia intensiva”: l’annuncio arriva dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nella quotidiana conferenza stampa nella sede della Protezione Civile, a Marghera.

I dati parlano infatti di 15 ricoverati in terapia intensiva negli ospedali del Veneto, nessuno dei quali ancora positivo al coronavirus.

Il governatore ha anche reso noto che i tamponi eseguiti dall’inizio dell’epidemia sono 762.098 (+11.580 in 24 ore).

Lunedì 8 giugno il bollettino quotidiano della Regione Veneto aveva segnalato un solo nuovo contagio da coronavirus in 24 ore.

Il totale dei casi dall’inizio della pandemia è sale a 19.187, con 1.032 positivi attuali e 16.194 guariti. In isolamento si trovano 1.020 soggetti.

Coronavirus, Zaia alla Grecia: “Grazie amici”

Zaia ha anche approfittato della giornata per rispondere alla Grecia, che ha annunciato una graduale riapertura del Paese a tutti gli italiani.

“Tutto è bene quel che finisce bene. Grazie amici greci!!”, ha scritto il governatore su Facebook il governatore su Facebook.

“Se si è trovata una soluzione – ha detto Zaia – è la dimostrazione che, se c’è un problema, c’è anche modo di risolverlo. Se la questione è durata un po’ di più è solo perché nessuno se ne è mai interessato veramente”.

“Diciamo che – ha osservato il presidente veneto – è merito del ‘casino’ che abbiamo fatto noi. E mi rifiuto di pensare che ci sia ostracismo nei nostri confronti: i Greci si sono confermati nostri fratelli e hanno ribadito l’amicizia nei nostri confronti” (Fonti: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).