Corsico (Milano): ucciso a 19 anni per un debito da un ragazzo di 16. VIDEO agguato e fuga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2015 14:57 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2015 14:57
Corsico (Milano): ucciso a 19 anni per un debito da un ragazzo di 16

Corsico (Milano): ucciso a 19 anni per un debito da un ragazzo di 16

CORSICO (MILANO) – I carabinieri hanno fermato i responsabili dell’omicidio di un ragazzo romeno di 19 anni, ucciso con una pistola nella serata di giovedì 23 luglio, alla stazione di Corsico (Milano). Si tratta di un italiano, coetaneo della vittima, e di un sedicenne di origine libica. E’ stato quest’ultimo a sparare un colpo di pistola calibro 22 che ha ucciso la vittima. All’origine del delitto un debito, la cui natura gli investigatori stanno cercando di decifrare, contratto dal 19enne romeno. I militari di Milano e della Compagnia di Corsico hanno rintracciato i due a Rimini. L’italiano e il libico hanno ammesso le loro responsabilità.

Julian Lazlo Razvan, il giovane romeno ucciso, era stato raggiunto da un solo proiettile che gli aveva trapassato un braccio e si era conficcato nel cuore, sparato a circa tre metri di distanza. Dario Calzone e K.M., il minorenne che ha sparato, avevano quindi lasciato la provincia di Milano, abbandonando i propri telefoni. Sulla scorta di alcune testimonianze e analizzando il traffico telefonico dei loro parenti e con le intercettazioni, gli investigatori sono riusciti a rintracciarli in spiaggia a Rimini e li hanno arrestati. E’ anche stata ritrovata la pistola utilizzata per il delitto sulla quale sono in corso accertamenti, così come si cerca di stabilire l’origine del debito contratto dal romeno che ha causato la spedizione punitiva. Republica Tv pubblica il video dell’agguato diffuso dai carabinieri.