Firenze, corso per dipendenti statali per “fiutare” l’evasione

Pubblicato il 20 Aprile 2012 16:56 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2012 16:57

FIRENZE, 20 APR – Si chiama 'Guida alla segnalazione qualificata' ed e' un progetto promosso da Anci Toscana e Direzione regionale dell'Inps per contribuire al contrasto all'evasione ed elusione contributiva. Il progetto, presentato oggi a Firenze nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio, prevede un percorso formativo rivolto ai dipendenti pubblici, ed e' il primo in Italia di questo tipo.

Al termine del percorso formativo, e' stato spiegato, il personale dei Comuni potra' ''operare attivamente'' nella segnalazione di eventuali 'indizi' di evasione contributiva, con conseguente restituzione di una percentuale delle sanzioni civili effettivamente riscosse. Gli incontri sono in programma il 16 e 17 maggio a Prato, il 21 e 24 maggio a Firenze, il 13 e 14 giugno a Viareggio, il 20 e 21 giugno a Grosseto. ''Il coinvolgimento di tutti gli attori istituzionali – ha detto Fabio Vitale, direttore regionale Inps – e' fondamentale per sconfiggere l'illegalita' e far emergere le situazioni di lavoro irregolare''. Per Claudio Fantoni, assessore al bilancio di Palazzo Vecchio ''una forte collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti nel contrasto all'illegalita' e' uno strumento in piu' per il Comune di Firenze, che va ad aggiungersi al lavoro che stiamo portando avanti sull'evasione ed elusione fiscale e contributiva''.

Riccardo Nencini, assessore al bilancio della Regione, in una nota, sottolinea che occorre ''capire che c'e' un imperativo morale e una necessita' pratica nel combattere l'evasione: serve a difendere chi opera nelle regole, aiuta le casse degli enti locali con un ritorno immediato''.