Corteggia una donna su social network e la ricatta. Arrestato a Barletta

Pubblicato il 30 Marzo 2012 15:32 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2012 15:32

BARLETTA – Ricatta una giovane conosciuta attraverso un social network e finisce in carcere per tentato omicidio, tentata estorsione, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'uomo arrestato ha 36 anni ed e' sposato con prole, mentre la donna ha 23 anni.

Sul social network l'uomo si e' presentato con un nome falso, vantando solo il suo fisico da palestra. Lei e' rimasta affascinata dalla bellezza del suo interlocutore e cosi' i due hanno cominciato a scambiarsi e-mail fino a quando, raggiunta una certa frequenza nei contatti, la ragazza ha inviato all'uomo alcune sue fotografie riservate. L'uomo, rimasto colpito dalle bellezza della giovane, e' riuscito ad ottenere un appuntamento, ma per la giovane e' stata una delusione vedere l'uomo dal vivo.

A quel punto la 23enne ha cercato di limitare i contatti, ma l'uomo si sarebbe invaghito di lei cominciando a ricattarla, ovvero inviando per e-mail alla sorella della sua amica virtuale quelle foto che in lui avevano scatenato l'urgenza di fissare l'incontro. Foto che se fossero finite nelle mani dei genitori della ragazza avrebbero potuto procurarle seri problemi.

La 23enne, quindi, si e' rivolta alla polizia. Gli agenti del commissariato di Corato (Bari) hanno consigliato alla giovane di fissare con l'uomo un appuntamento e i due si sono incontrati nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Barletta.

Lui l'ha invitata a salire a bordo dell'auto; lei, invece, a scendere dal mezzo per andare al bar. L'uomo ha fiutato la trappola ed e' partito a razzo investendo un sovrintendente di polizia che stava per intervenire. L'inseguimento si e' concluso a Zapponeta (Foggia), paese di residenza dell'uomo, operaio dipendente di un salottificio a Cerignola (Foggia).