Roma, cortei vietati per un mese. E la Fiom?

Pubblicato il 17 ottobre 2011 20:12 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2011 20:52

ROMA, 17 OTT – Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel suo potere di Commissario straordinario per l’emergenza traffico, ha firmato un’ordinanza che vieta per un mese lo svolgimento di cortei in tutto il I Municipio di Roma. Nel centro di Roma saranno possibili solo sit-in in alcune piazze,tra cui piazza della Repubblica.

L’ordinanza dovrebbe quindi anche valere per il corteo organizzato dalla Fiom il 21 ottobre.

Nell’ordinanza del sindaco Alemanno si fa riferimento agli scontri verificatisi sabato scorso durante la manifestazione degli Indignati, alla luce dei quali si rende necessario ”rivalutare” i regolamenti relativi allo svolgimento delle manifestazioni nel cuore della citta’.

I pesanti disordini ed episodi di violenza hanno comportato ”oltre una grave turbativa per le condizioni di sicurezza sociale della comunita’, anche una generale compromissione del diritto alla mobilita’ ed libera circolazione delle persone”.

Per questo, ”si dimostra assolutamente necessario ed urgente procedere, nelle opportune sedi istituzionali, alla rivalutazione degli assetti regolamentari ed organizzativi generali per lo svolgimento di manifestazioni cittadine, cosi’ da coniugare il diritto alla manifestazione con la massima assicurazione di tutela del diritto alla sicurezza urbana, alla libera fruizione del territorio cittadino, ivi compreso il diritto alla libera circolazione e mobilita”’. ”Occorre assumere provvedimenti urgenti – conclude l’ordinanza – che garantiscano l’esercizio dei diritti sopra ricordati senza pregiudizio per i diritti connessi alla libera circolazione, alla mobilita’ ed alla sicurezza”.