Cortemilia, anziani picchiati nella casa di riposo: tre indagati per maltrattamenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Luglio 2019 18:18 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2019 18:18
Cortemilia, anziani maltratti in casa di riposo: tre operatori indagati

Una pattuglia dei carabinieri (Foto archivio ANSA)

CUNEO – Anziani presi a schiaffi sulle orecchie, pugni in testa per una posata caduta in terra e ancora calci sulle gambe, pizzicotti e umiliazioni. Queste le angherie subite dagli anziani ospiti di una casa di riposo a Cortemilia, in provincia di Cuneo, stando ai video girati dalle telecamere di sorveglianza installate dei carabinieri dopo le prime denunce su possibili maltrattamenti, per cui sono indagati tre operatori socio-sanitari.

Dopo che alcune voci su maltrattamenti sulla casa di riposo sono iniziate a circolare, i carabinieri hanno avviato le indagini su come gli anziani ospiti dai 78 ai 98 anni, alcuni affetti da demenza senile, venivano trattati. I militari hanno installato delle telecamere nascoste e hanno documentato, da fine maggio, circa 50 episodi di violenza, in cui si vedevano i tre indagati picchiare e umiliare senza motivo gli anziani.

Il gip del tribunale di Asti ha emesso nei confronti di uno degli indagati, un 58enne di Alessandria, il divieto di dimora a Cortemilia e per due colleghe, di 51 e 47 anni, l’obbligo di dimora nei Comuni di Bossolasco e Cortemilia.  I tre operatori sociosanitari, dipendenti della casa di riposo, sono accusati dalla Procura di Asti di maltrattamenti continuati in concorso e lesioni aggravate. Le misure sono scattate nei giorni scorsi e si è già svolto l’interrogatorio di garanzia. (Fonte ANSA)