Cortina d’Ampezzo, hotel sequestrato (non pagava l’affitto). I clienti sbattuti fuori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2020 11:19 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2020 11:19
Cortina d'Ampezzo, hotel sequestrato (non pagava l'affitto). I clienti sbattuti fuori

Una gazzella dei carabinieri (foto ANSA)

BELLUNO – Clienti buttati fuori dalle camere e hotel sequestrato. E’ accaduto a Pocol, frazione di Cortina d’Ampezzo, in un albergo a 3 stelle che affaccia sul Monte Cristallo. Il sequestro, avvenuto lo scorso venerdì, ha messo in seria difficoltà gli ospiti della struttura che hanno trovato chiusa la porta della struttura. 

Come racconta Il Gazzettino, erano cinque anni che la società proprietaria dell’hotel, non riceveva l’affitto dai gestori. A inizio 2019 era partito il ricorso al Tribunale civile di Belluno per ottenere il sequestro giudiziario. Venerdì, dopo due tentativi bonari di sfratto, è arrivato il sequestro. Il titolare, in un momento di disperazione, avrebbe addirittura impugnato un coltello da bistecca minacciando la controparte. Per riportare la calma sono dovuti intervenire una decina di carabinieri.

L’hotel rimarrà chiuso fino a data da destinarsi. Solo nelle prossime settimane si saprà se il sequestro sarà confermato o meno dal Tribunale. A farne le spese i 39 ospiti, quasi tutti stranieri, che alloggiavano nella struttura e sono stati a loro volta sfrattati. Per loro si è trovata una sistemazione, ma solo per una notte, in un hotel vicino. Il tutto ovviamente a spese della proprietà. (Fonte: IL GAZZETTINO).