Cosenza, catturato il detenuto 20enne del Mali evaso dal carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 maggio 2019 20:20 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2019 20:31
Cosenza, detenuto evade dal carcere. Caccia all'uomo in tutta la città (foto d'archivio Ansa)

Cosenza, detenuto evade dal carcere. Caccia all’uomo in tutta la città (foto d’archivio Ansa)

ROMA – E’ stato catturato la sera di oggi, domenica 19 maggio, Amadou Coulibally, il 20enne del Mali evaso in mattinata dal carcere di Cosenza. A bloccarlo sono stati i carabinieri insieme alla polizia penitenziaria. Il giovane è stato portato nella caserma dei carabinieri.

Caulibally era evaso dal carcere di Cosenza dopo essere arrivato nell’istituto penitenziario di Cosenza proveniente da quello di Reggio Calabria. Dopo l’allarme è scattata una caccia all’uomo con posti di blocco in tutta la città da parte di carabinieri e polizia.

L’uomo sarebbe fuggito quando ancora era nelle celle di sicurezza poste all’ingresso del carcere. Il giovane, quindi, non era ancora entrato nella struttura interna dopo il trasferimento da Reggio Calabria.

5 x 1000

Coulibally è stato individuato e bloccato nelle vicinanze del fiume Crati, nella stessa zona in cui era stato avvistato nel pomeriggio mentre si gettava da un ponte per sfuggire alle forze dell’ordine. Proprio per questo le ricerche si sono concentrate nella zona e stasera è giunta la conclusione positiva delle ricerche. Il giovane aveva indosso gli stessi abiti che aveva al momento dell’evasione. Dopo l’arresto Coulibally è stato portato nella caserma Grippo, sede della Compagnia carabinieri di Cosenza, per gli adempimenti del caso.

Fonte: Ansa