Cosenza, Lucio Marrocco morto suicida: 56 anni, era il medico che gestiva le vaccinazioni anti-Covid

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2021 11:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2021 11:13
cosenza lucio marrocco medico

Cosenza, Lucio Marrocco morto suicida: 56 anni, era il medico che gestiva le vaccinazioni anti-Covid (foto ANSA)

Lucio Marrocco, il responsabile delle vaccinazioni anti-Covid sul personale ospedaliero a Cosenza, si è suicidato lanciandosi dal balcone di casa sua. Marrocco, 56 anni, sposato con una collega medico, Simona Loizzo, era direttore dell’Unità operativa complessa prevenzione e protezione ambientale dell’Ospedale Civile dell’Annunziata a che nei giorni scorsi aveva organizzato le fasi della campagna di vaccinazione contro il Covid negli ospedali di Cosenza e Rogliano. Stando a quanto scrivono i media locali, da qualche tempo soffriva di depressione, peggiorata negli ultimi mesi di pandemia.

Lucio Marrocco suicida, era il responsabile delle vaccinazioni contro il Covid a Cosenza

Marrocco si è tolto la vita lanciandosi dal quinto piano del palazzo dove viveva in Viale degli Alimena. A notare il suo corpo sull’asfalto, scrive il sito Qui Cosenza, sarebbe stato un passante. Sul luogo della tragedia sono arrivati alcuni colleghi di lavoro oltre agli investigatori impegnati nei rilievi.

Originario di Frosinone viveva con la sua famiglia. Sotto choc la moglie che si trovava in casa e tutti i suoi colleghi. Lucio Marrocco era molto conosciuto e stimato e negli ultimi tempi aveva aveva raccontato ai giornalisti le fasi della campagna vaccinale che stava organizzando sul territorio di Cosenza. I funerali si svolgeranno domattina, sabato 9 gennaio, alle 9:30 nella chiesa di Santa Teresa a Cosenza. (fonte Qui Cosenza)