Cosenza/ Tra estorsioni, usura e riciclaggio un giro da 40 milioni di euro. Trentasette fermi a Paola

Pubblicato il 8 Luglio 2009 8:05 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 8:30

Estorsioni, usura, riciclaggio di denaro sporco, truffa: sono le accuse di cui dovranno rispondere 37 persone destinatarie di altrettanti provvedimenti di fermo emessi dal Gip del Tribunale di Paola a carico di altrettante persone accusate di far parte di un’organizzazione criminale operante nella zona del Tirreno cosentino.

L’operazione, condotta dalla Guardia di finanza, ha avuto origine da un’indagine iniziata l’anno scorso e riguarda numerosi episodi di truffe in provincia di Cosenza. Tra i destinatari dei provvedimenti di fermo ci sono un sottufficiale della Guardia di finanza e alcuni imprenditori cosentini. Gli investigatori hanno scoperto un giro di false fatturazioni per un importo di circa 40 milioni di euro.