Cronaca Italia

Cosimo Mele, Francesca Zenobi “tentò estorsione”: condannata a 20 mesi

Cosimo Mele, Francesca Zenobi "tentò estorsione": condannata a 20 mesi

Francesca Zenobi

ROMA, 7 MAR – Francesca Zenobi, condannata a 20 mesi per tentata estorsione ai danni dell’ex deputato Udc Cosimo Mele.

La Zenobi era una delle partner di Mele (ora sindaco di Carovigno, Brindisi) nel festino a luci a rosse la notte del 27 luglio 2007, ed è stata condannata ad un anno e otto mesi di reclusione per l’accusa di tentativo di estorsione dal giudice monocratico di Roma.

Alla stessa pena della Zenobi è stato condannato l’avvocato Emanuele Antonaci: i due, secondo l’accusa, avrebbero chiesto all’ex parlamentare denaro (100 mila euro o una raccomandazione per un contratto televisivo alla Rai o a Mediaset) e in cambio avrebbero modificato la versione dei fatti sulla notte trascorsa all’hotel Flora, in via Veneto.

Il procedimento giudiziario aveva preso le mosse dalla denuncia presentata, per conto dell’ex deputato, da un avvocato civilista in possesso di alcune registrazioni di colloqui tra la Zenobi e Antonaci.

Durante il festino, la donna avvertì un malore a causa di un cocktail di droga e alcol. Per questo episodio Mele (che oggi, 7 marzo, compie 57 anni) è attualmente sotto processo con l’accusa di cessione di droga.

To Top