Costa Concordia, Ambrosio: “Palombo disse che potevamo passare vicino”

Pubblicato il 24 Gennaio 2012 19:55 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2012 20:31

GROSSETO – ”Capii che il comandante Palumbo disse che poteva passare cosi’ vicino e quindi” il comandante ”prosegui’ con la rotta che ci portava a 0,3 dallo scoglio”. Lo ha detto Ciro Ambrosio, primo ufficiale di plancia, in una dichiarazione resa agli investigatori prima di essere indagato. Mario Palumbo e’ l’ex comandante della Costa a cui sarebbe stato destinato l’inchino: quella sera parlo’ al telefono con il comandante. Ambrosio aggiunge a ”4.5 miglia dall’isola” Schettino ”disse di mettere il timone manuale”.

Schettino ”parlando con il maitre gli disse di chiamare il comandante Palombo per poterlo salutare. Presumo che Palombo si trovasse sull’isola. Il maitre chiamo’ e poi passo’ il telefono al K1 che chiese al Palumbo se poteva accostare ancora piu’ sotto costa, rispetto alla distanza gia’ precaricata a 0,5 miglia. Il k1 voleva passare a 0,3 ed infatti aveva chiesto di impostare il VRM a 0,3”.