Costa concordia: Domnica Cemortan: “Qualcuno sbagliò gli ordini di Schettino”

Pubblicato il 14 Marzo 2012 - 00:00 OLTRE 6 MESI FA

FIRENZE, 13 MAR – Un errore di trasmissione degli ordini in plancia potrebbe essere stato, forse, all'origine del naufragio della Costa Concordia, avvenuto proprio due mesi fa, il 13 gennaio scorso. A riferirlo, in una intervista che sara' pubblicata domani dal settimanale ''Oggi'', e' Domnica Cemortan, la giovane moldava vista a bordo con il comandante Francescco Schettino.

Il capitano, ha riferito la ragazza secondo l'anticipazione diffusa dal settimanale, dava ordini con sequenze numeriche, che venivano poi ripetute dagli ufficiali: ''Sono andati avanti cosi' per un po'.

Ogni volta modificando la serie numerica. A un certo punto il capitano ha dato una nuova sequenza, mettiamo 'tre cinque zero', il primo ripete correttamente, il secondo e il terzo pure, ma il quarto, quello con l'accento strano scandisce una sequenza diversa, per esempio 'tre, cinque, cinque'.

Il capitano ha imprecato. Ha urlato – racconta ancora Domnica – ha detto che certi errori erano inaccettabili. Ha ripetuto l'ordine con voce piu' forte e tutti lo hanno ripetuto nel modo giusto. Saranno passati 30 o 40 secondi ed e' iniziato il finimondo. L'impatto con gli scogli non lo abbiamo sentito, ma gli allarmi hanno cominciato a suonare, gli ufficiali correvano ovunque e ho capito che era successo qualcosa di grave. Forse quell'errore ha fatto perdere istanti preziosi e puo' essere stato fatale''.

Fonti vicine all'inchiesta, tuttavia, hanno fatto notare che lo stesso Schettino ha ammesso di aver compiuto l'errore che ha determinato la collisione con gli scogli delle Scole.

Nella stessa intervista Domnica Cermotan sostiene di non essere l'amante di Schettino e che la loro presunta love-story e' ''un colossale abbaglio'', un modo di buttare ''fumo negli occhi'': ''Si parla di me e Schettino per coprire qualcos'altro?. Ed il bacio del comandante? C'e' stato, dice la giovane, ma su una mano.