Costa Concordia, Schettino distratto da estranei sul ponte

Pubblicato il 23 Febbraio 2012 17:02 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2012 17:06

GROSSETO – La procura accusa il comandante Francesco Schettino di aver consentito la presenza di estranei sul ponte di comando causando distrazioni e confusione. In plancia, secondo i pm, c'erano il maitre della Costa Concordia Antonello Tievoli, il commissario Manrico Giampredoni, Ciro Onorato e la moldava Domnica Cermotan.

La loro presenza avrebbe distratto gli altri ufficiali e il timoniere. Secondo i pm Schettino, si distrasse anche partecipando alla telefonata con l'ex comandante della Costa Mario Terenzio Palombo.