Costa Concordia, l'ultimatum dei passeggeri francesi: "Risarcimento subito"

Pubblicato il 3 Febbraio 2012 13:07 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2012 15:49

PARIGI, 3 FEB – Il collettivo di passeggeri francesi sopravvissuti al naufragio della Costa Concordia ha chiesto un risarcimento immediato di 11 mila euro alla Costa Crociere, minacciando un'azione giudiziaria in caso di risposta negativa. La data limite per il risarcimento dei danni e' stata fissata a lunedi' 6 febbraio alle 17. ''In mancanza di risposta positiva, saranno avviate le azioni necessarie per la difesa degli interessi dei sopravvissuti'', ha detto oggi l'avvocato del collettivo, Bertrand Courtois.

Ieri la procura di Parigi ha annunciato l'apertura di un'indagine preliminare sul naufragio della Costa Concordia, e ha chiesto alla gendarmeria marittima di interrogare ''tutti i passeggeri francesi sopravvissuti'' per determinare circostanze del naufragio e gestione dei soccorsi.