Costa Concordia: sei progetti per la rimozione del relitto

Pubblicato il 9 Marzo 2012 15:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 15:39

GENOVA, 9 MAR – Sono in totale 6 i piani operativi per la rimozione di Costa Concordia pervenuti entro la scadenza del 3 marzo a Costa Crociere. Lo ha reso noto oggi la compagnia, precisando che delle 10 società, le migliori e più esperte al mondo in questo settore che erano state invitate a partecipare alla gara di appalto, 3 hanno rinunciato per altri impegni già presi in precedenza, e 2 si sono associate presentando un progetto in comune. In totale, quindi, sono pervenuti 6 piani operativi.

”I progetti presentati – precisa Costa Crociere – sono di elevato standard qualitativo e prevedono diversi metodi e tecniche di intervento. Tutti i piani, però, hanno in comune la massima attenzione nel garantire il minor impatto ambientale possibile, la salvaguardia delle attività turistiche ed economiche dell’Isola del Giglio, e la massima sicurezza degli interventi”.

Data la complessita’ e la straordinarietà dell’operazione, i progetti prevedono una durata variabile, precauzionalmente stimata in 10/12 mesi. ”Il processo di selezione – aggiunge Costa – rispetterà i tempi preventivati: le valutazioni tecniche dei 6 piani sono già in corso e per la metà del mese si arriverà alla definizione di una ‘short list’ di progetti; da questa,  verrà scelto il piano migliore, che sarà reso pubblico entro fine marzo/inizio aprile”.

Costa precisa che il presidente e amministratore delegato della societa’, Pierluigi Foschi, sugli sviluppi della gara di rimozione ha aggiornato il capo della Protezione Civile, prefetto Franco Gabrielli, in un incontro avuto il 6 marzo scorso a Roma.