Costa Crociere deve risarcire Francesco Schettino: 25mila euro di spese legali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 15:50 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 15:51
Costa Crociere deve risarcire Francesco Schettino: 25mila euro di spese legali

Costa Crociere deve risarcire Francesco Schettino: 25mila euro di spese legali

ROMA – Venticinquemila euro: tanto deve restituire Costa Crociere a Francesco Schettino, il comandante sotto processo per il naufragio di una nave Costa, la Concordia. Si tratta delle spese legali sostenute da Schettino durante le indagini preliminari. Il tribunale del Lavoro di Torre Annunziata ha deciso di respingere il ricorso della società.

Alla base della sentenza l’interpretazione del contratto collettivo di lavoro per i capitani di lungo corso, secondo il quale: “Ogni spesa per tutti i gradi di giudizio nonché l’onere del pagamento del legale officiato dal comandante per fatti connessi all’esercizio delle proprie funzioni è a carico dell’armatore datore di lavoro”.

La norma prevede che l’obbligo del pagamento è escluso nel caso in cui venga accertato “il dolo o la colpa grave dell’imputato”. Ma finora, per Schettino, il giudizio è ancora pendente in primo grado.