Covid, donna di 70 anni muore in ospedale a Palermo: parenti tentano di sfondare la porta con una panchina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2020 16:56 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 16:56
palermo donna muore parenti

Covid, donna di 70 anni muore in ospedale a Palermo: parenti tentano di sfondare la porta con una panchina (foto ANSA)

Una donna di 70 anni muore all’ospedale Civico e i parenti cercano di sfondare con una panchina la porta del reparto inveendo contro medici e infermieri.

Una donna di 70 anni, con un quadro clinico delicato e affetta da Covid, è morta all’ospedale Civico di Palermo. E così, in preda alla disperazione, i parenti hanno tentato di sfondare con una panchina la porta del reparto di “Medicina 2” all’edificio 4, inveendo contro i sanitari. L’aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato.

La polizia è intervenuta due volte su segnalazione del personale, assediato in corsia.

Il primo intervento delle volanti ha riportato la calma, ma qualche ora dopo i parenti della donna morta di Covid al Civico di Palermo sono tornanti suonando insistentemente il campanello del citofono. La porta è rimasta chiusa e un gruppo di uomini e donne ha cercato di sfondarla con una panchina, usata come ariete, che ha provocato danni. Gli agenti hanno avviato le indagini e ascoltato il racconto alcuni testimoni. (fonte ANSA)

Ennesima aggressione in un ospedale a Palermo

Solo una settimana fa si era consumata un’altra doppia aggressione in ambito sanitario. Una donna e un uomo sono stati denunciati per atti di aggressione all’ospedale Policlinico di Palermo. La donna ha aggredito un’infermiera.

Nella notte fra il 2 e il 3 novembre un uomo ha danneggiato la porta d’ingresso del triage. In tutte e due casi sono intervenuti i carabinieri che hanno identificato l’uomo e la donna e li hanno denunciati. (fonti ANSA, BLOG SICILIA)