Covid, Speranza: “Risalita in corso ma numeri più bassi. Nuove restrizioni? Vera arma sono vaccini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Luglio 2021 15:33 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2021 15:33
Covid Speranza Risalita

Covid, Speranza: “Risalita in corso ma numeri più bassi. Nuove restrizioni? Vera arma sono vaccini” (foto ANSA)

Il ministro della Salute Roberto Speranza non si sbilancia su possibili nuove misure restrittive dopo l’aumento dell’Rt e della diffusione delle varianti Covid.

“Com’è noto settimanalmente noi monitoriamo tutti i dati, ci aspettavamo una risalita, questa risalita è in corso con numeri più bassi del passato, come abbiamo sempre fatto ci affideremo alla nostra squadra di tecnici che continueranno a fare questo lavoro di verifica, vediamo passo dopo passo come le cose vanno avanti, quello che è certo è che la vera arma per chiudere questa stagione è la campagna di vaccinazione, dobbiamo insistere sulla vaccinazione”. 

Speranza sulla gestione della pandemia Covid 

“Io vorrei che ci fosse piena consapevolezza sull’importanza di questo momento per tutti noi, perché siamo in una fase diversa di gestione di una pandemia che purtroppo è ancora in corso, e sarebbe un grave errore considerare conclusa” ha aggiunto il ministro della Salute. “Come vediamo le varianti sono una nuova insidia con cui abbiamo a che fare e dovremo tenere ancora alta l’asticella dell’attenzione nelle prossime settimane. Ma è altrettanto vero che siamo in una fase diversa della pandemia. Grazie alla scienza, alla conoscenza, alla ricerca che ci hanno consentito di avere strumenti che soltanto un anno fa sembravano ancora lontani. Se penso che oggi supereremo 57 milioni di dosi (di vaccini) somministrate nel nostro paese – ha concluso – credo che stiamo facendo un grandissimo lavoro che ci mette nelle condizioni di provare a gestire questa fase diversa della pandemia”. 

Green Pass, a che punto siamo?

Speranza, interpellato sui problemi sorti con il green pass, dal momento che si ritiene che la somministrazione di una sola dose di vaccino copra solo al 30 per cento dalla variante Delta.”In questo momento ci sono 26 milioni di italiani che hanno scaricato il green pass, è un dato straordinario”.