Covo jihadista in Sicilia: trovate armi, arrestato Giacomo Piran

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2015 13:48 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2015 14:32
Covo jihadista in Sicilia: trovate armi, un arresto

Covo jihadista in Sicilia: trovate armi, un arresto

PALERMO – Un covo jihadista è stato scoperto in Sicilia, nella provincia di Palermo. Giacomo Piran, un uomo convertito all’Islam, nascondeva nella sua abitazione armi e manuali di addestramento dell’Isis. L’uomo è stato arrestato la mattina del 28 gennaio a Palermo.

Nella casa dell’uomo arrestato, un ex militare, sono state trovate munizioni calibro 9 e 765 nato.  L’uomo, 43 anni, aveva sul cellulare video e foto di cadaveri coperti con un telo bianco con scritte in arabo. Sequestrati anche manuali di addestramento.

Secondo indiscrezioni l’uomo aveva precedenti per violenza. L’attività investigativa effettuata dalla Digos è coordinata dal pool antiterrorismo della Procura coordinato da Leonardo Agueci e dal pm Gery Ferrara. L’arresto in flagranza è stato firmato dal pm Claudio Camilleri.