Cremona, Matteo Denti muore a 31 anni: sospetta meningite

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Dicembre 2015 21:58 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2015 21:58
Cremona, Matteo Denti muore a 31 anni: sospetta meningite

Matteo Denti (Foto Facebook)

CREMONA – Lunedì mattina si è assentato da lavoro per malattia. Martedì mattina si è presentato all’Ospedale Maggiore di Cremona ed è morto, appena un’ora dopo il ricovero, fulminato da uno shock surrenalico causato da un sospetto meningococco. Matteo Denti, questo il nome della vittima, aveva 31 anni, lavorava all’acciaieria Arvedi di Spinadesco (Cremona).

Sono in corso accertamenti per stabilire se il decesso sia effettivamente dovuto a meningite. Intanto in ospedale è partita la profilassi farmacologica dei sanitari che hanno avuto contatti con il giovane.

Il dipartimento di prevenzione dell’Asl di Cremona ha avviato le attività di sorveglianza e di profilassi delle persone entrate in contatto con Matteo Denti. La sua fidanzata è ricoverata all’ospedale: presenta sintomi dell’infezione ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’uomo è arrivato al pronto soccorso nella tarda mattinata di martedì 1 dicembre in condizioni gravissime. E’ morto un’ora dopo, durante il trasferimento nel reparto di Terapia Intensiva.

Secondo quanto riferito ai medici non si era sentito bene già dal fine settimana, ma nessuno immaginava che il quadro clinico fosse così grave.