Cristian Movio: “Non sono un eroe, ho fatto soltanto il mio dovere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 dicembre 2016 12:18 | Ultimo aggiornamento: 27 dicembre 2016 12:18
Cristian Movio: "Non sono un eroe, ho fatto soltanto il mio dovere"

Cristian Movio

ROMA – Dopo l’operazione alla spalla Cristian Movio è tornato a casa per passare il Natale con la sua famiglia. L’agente scelto, ferito dall’attentatore di Berlino, Anis Amri, nel corso della sparatoria di Sesto San Giovanni, sta meglio.

“Ora riesco a muovermi sempre senza troppo dolore”, ha dichiarato a Riccardo Bruno del Corriere della Sera davanti al portone di casa. Di quella notte non ne ne può ancora parlare, ringrazia tutti per i messaggi di incoraggiamento ricevuti su Facebook, ma precisa:

“Non sono un eroe, ho fatto soltanto il mio dovere. A Sesto San Giovanni ho tanti amici, con molti colleghi ci frequentiamo anche fuori dal lavoro. Hanno promesso che mi verranno a trovare qui in Friuli”.

L’agente Movio sarà sentito oggi dagli inquirenti, che ascolteranno di nuovo il racconto del poliziotto su quanto accaduto nella notte del 23 dicembre alla stazione di Sesto San Giovanni. Dopo la diffusione del suo nome e di quello del suo collega, Luca Scatà,

“ogni ora un’auto della polizia passa davanti a casa Movio, controllo doveroso dopo la diffusione dei nomi dei due uomini della polizia”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other