Crotone, sessanta clandestini su un veliero: arrestato lo scafista, era scozzese

Pubblicato il 23 Novembre 2010 21:12 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 21:28

Un cittadino scozzese, George Mcinnes, di 56 anni, è stato arrestato con l’accusa di essere uno degli scafisti del viaggio di 60 immigrati clandestini soccorsi ieri dalla Capitaneria di porto mentre si trovavano su una barca a vela in difficoltà, a causa del mare grosso, al largo di Crotone.

Dopo essere stati trasbordati su una nave porta container, gli immigrati sono stati condotti nel porto di Crotone e successivamente trasferiti nel Centro di prima accoglienza di Isola Capo Rizzuto. Dall’attività investigativa svolta congiuntamente da polizia, carabinieri, guardia di finanza e capitaneria di porto è stato possibile identificare Gorge Mcinnes come uno degli organizzatori del viaggio di clandestini.

Il cittadino scozzese è stato così arrestato con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gli immigrati giunti a Crotone, secondo quanto è emerso dall’attività di identificazione svolta dalle forze di polizia, sono di nazionalità afghana, siriana, pakistana ed irachena.