Cruciani in radio: “Uccise ladro buttandolo di sotto? Bene”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2015 15:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2015 15:20
Cruciani in radio: "Uccise ladro buttandolo di sotto? Bene"

Cruciani in radio: “Uccise ladro buttandolo di sotto? Bene”

MILANO – “Ah, l’ha buttato giù dal balcone? Ha fatto bene, benissimo“. La telefonata tra un ascoltatore da casa e il giornalista di Radio 24 Giuseppe Cruciani diventa quasi surreale quando l’uomo confessa di aver buttato giù di peso, dal primo piano, un uomo che tentava di entrargli in casa per rubare. Un macedone poi morto in seguito alle lesioni di quella caduta.

“Io non ho usato le armi, ho usato le mani – dice l’uomo, che si presenta come Gabriele dalla provincia di Macerata – Con un macedone, che era la terza volta che tentava di entrarmi in casa per fare un furto. L’ho buttato dal primo piano”. Cruciani a quel punto chiede come se la sia cavata il ladro e l’ascoltatore risponde: “È andato all’ospedale, ma non è uscito con le sue gambe. L’hanno messo dentro una cassa”.

“Quindi hai ucciso un uomo?”, incalza il conduttore. “No, non l’ho ammazzato. Quando io l’ho lanciato era ancora vivo, non l’ho ucciso io. Un carabiniere a cui ho chiesto consiglio, dopo due rapine, mi ha detto: ‘Se devi fare qualche cosa, fallo fuori casa’. Erano in due, di notte, li ho fatti entrare, avevo predisposto un po’ tutto… Poi uno è riuscito a scapparmi. L’altro l’avevo steso a terra, l’ho preso l’ho portato sul balcone e gli ho dato una spinta. Ho fatto qualcosa di male?”. E la risposta di Cruciani: “No, tu hai fatto benissimo”. Alla fine, conclude l’ascoltatore: “E infatti non ho avuto problemi. Poi non è più venuto nessuno, perché si è sparsa la voce”.

Parenzo, l’altro conduttore del programma La Zanzara, ha dubbi sulla veridicità del racconto, definisce l’uomo “Rambo marchigiano”. La telefonata si conclude tra lo scetticismo di Parenzo e Cruciani che ripete: “Gabriele ha fatto benissimo”.