Cuneo: guardie giurate proteggevano prostitute dell’Est, otto arresti

Pubblicato il 26 Marzo 2010 9:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2010 9:22

Anche due guardie giurate fanno parte delle otto persone arrestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a loro carico per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, anche minorile, minacce e lesioni.

Le indagini dei carabinieri sono durate sette mesi per smantellare un’ organizzazione italo – albanese dedita allo sfruttamento su strada di numerose ragazze dell’ Est, alcune minorenni, costrette a “vendersi” anche dietro minacce e percosse.

Del tutto particolare il ruolo di “protettori” svolto dalle due guardie giurate che, nel corso della loro attività di vigilanza notturna privata, erano solite accompagnare le prostitute sulla strada, proteggerle da eventuali clienti pericolosi ed avvisarle del sopraggiungere di pattuglie delle forze dell’ ordine, controllando così il territorio e creando le premesse per più lucrosi affari.