Cuneo, sopravvive ferito un giorno e una notte sotto la neve

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2015 23:53 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2015 23:53
Cuneo, sopravvive ferito un giorno e una notte sotto la neve

Cuneo, sopravvive ferito un giorno e una notte sotto la neve

CUNEO – E’ rimasto per una notte un giorno intero sotto la neve, gravemente ferito. Così un escursionista tedesco di 53 anni è sopravvissuto prima di essere raggiunto dai soccorsi. È accaduto in alta valle Gesso, in provincia di Cuneo.

L’uomo era partito giovedì, tenda in spalla, per un trekking in alta montagna. Poi una rovinosa caduta lungo l’ascesa al colle delle Finestre, ad oltre 2mila metri di quota. Ferito, con un ginocchio sanguinante e la frattura di alcune costole e una caviglia, è riuscito a trascorrere una notte all’addiaccio e, alla prime luci dell’alba, sotto una fitta nevicata, si è messo in marcia zoppicante per raggiungere il rifugio Soria Elena, a 1.840 metri di altitudine, nel comune di Entraque.

Nonostante il rifugio fosse già chiuso, l’uomo è entrato nella parte invernale (sempre aperta) e con il telefono di emergenza del rifugio e riuscito a contattare il 118. Soccorso alpino, carabinieri e guardia i finanza hanno raggiunto nel tardo pomeriggio il rifugio, dove hanno soccorso l’uomo, ferito e in stato di ipotermia. Ricoverato in ospedale a Cuneo, non sarebbe in pericolo di vita.