Cuorgné (Torino), scavalca la recinzione dei giardini, vicini chiamano i vigili e lei li insulta. Arrestata

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 10:28 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 10:28
Cuorgné (Torino), scavalca la recinzione dei giardini, vicini chiamano i vigili e lei li insulta. Arrestata

Cuorgné (Torino), scavalca la recinzione dei giardini, vicini chiamano i vigili e lei li insulta. Arrestata

CUORGNE’ (TORINO)  –  Ha scavalcato la recinzione dei giardinetti, chiusi nei giorni scorsi per limitare le uscite come previsto dal dpcm anti coronavirus, per andare a far passeggiare il suo cane, ma è stata vista da alcuni residenti della zona che hanno segnalato la sua presenza alla polizia locale. E alla fine la donna è stata arrestata. 

E’ accaduto a Cuorgné, in provincia di Torino. La donna, di 40 anni, ha scavalcato la recizione del parco pubblico di piazza d’Armi, ma è stata vista da alcuni abitanti della zona, che hanno subito chiamato i vigili. 

Quando una agente della polizia locale le ha chiesto di uscire dal giardino la donna, secondo quanto riferisce la Stampa, la avrebbe insultata e aggredita. 

A quel punto sono intervenuti i carabinieri, che sono riusciti, a fatica, a calmarla. Ma quella aggressione è costata alla donna l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale. 

Secondo quanto scrive La Stampa, la donna, di fronte ai militari, si sarebbe giustificata dicendo: “In casa stavo impazzendo, non ce la faccio più”.

La donna, già nota alle forze dell’ordine, dovrà anche pagare 400 euro di multa per il mancato rispetto delle disposizioni sull’emergenza coronavirus. (Fonte: La Stampa)