Da Teramo a Bolzano: percorre 600 km per andarsi a impiccare di fronte al bar della moglie

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2020 20:45 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2020 20:45
Da Teramo a Bolzano: percorre 600 km per andarsi a impiccare davanti al bar della moglie

Da Teramo a Bolzano: percorre 600 km per andarsi a impiccare di fronte al bar della moglie

Tragedia nella notte: percorre 600 km per uccidersi davanti alla moglie. 

Era una tragedia annunciata quella che si è consumata la scorsa notte a Bolzano. A togliersi la vita, impiccandosi a una inferriata dinanzi al bar della moglie, è stato un artigiano teramano di 50 anni. I due si stavano separando.

L’uomo aveva già provato a farla finita lo scorso 5 agosto, nel suo appartamento in provincia di Teramo. Dopo una telefonata drammatica alla moglie in cui annunciava l’intenzione di uccidersi.

Lei dal Trentino aveva avvisato alcuni parenti in Abruzzo, che a loro volta avevano allertato i soccorsi. Il 50enne era stato salvato in extremis, dopo che i soccorritori avevano forzato la porta d’ingresso.

Il breve ricovero nel reparto di psichiatria e il tempo trascorso dopo le dimissioni dall’ospedale, non sono bastati a distoglierlo dal suo tragico intento. 

Domenica sera, dopo aver cenato con un congiunto, l’uomo ha preso l’autovettura e invece di rincasare ha percorso 600 chilometri circa per raggiungere Bolzano dove la moglie vive assieme ai genitori e lì si è ucciso, come da tempo progettava di fare. (Fonte: Agi).