Daisy Osakue, individuati presunti aggressori: sono tre ragazzi italiani, hanno agito per goliardia

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 agosto 2018 19:14 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2018 19:19
Daisy Osakue, individuati presunti aggressori: sono italiani, hanno agito per goliardia

Daisy Osakue, individuati presunti aggressori: sono italiani, hanno agito per goliardia

TORINO – Lo hanno fatto per goliardia: questo il futile motivo che avrebbe spinto tre giovani italiani ad aggredire con lancio di uova la campionessa di atletica leggera Daisy Osakue a Moncalieri. I tre presunti aggressori sono stati identificati dai carabinieri e denunciati per lesioni e omissioni di soccorso. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

Sono tre italiani, residenti a Vinovo, La Loggia e Moncalieri. Ai loro nomi i carabinieri sono risaliti grazie alla targa del Fiat Doblò da cui è partito l’uovo che ha lesionato l’occhio di Daisy. L’auto era intestata al padre di uno dei tre e aveva sulla fiancata destra ancora residui di uovo.

Ascoltato in caserma, l’uomo ha spiegato che spesso la sua auto era usata dal figlio 19enne. Sarebbe stato poi quest’ultimo, a sua volta interrogato, a fare il nome degli altri due. Il giovane avrebbe inoltre confessato di essere stato autore insieme agli amici di altri “atti goliardici”, almeno sete negli ultimi due mesi. Anche gli altri due, convocati in caserma, hanno confessato.