Daniele Moro, amministratore. Sbatte testa e perde memoria. 50 condomini nei guai

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2015 11:06 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2015 11:06
Daniele Moro, amministratore. Sbatte testa e perde memoria. 50 condomini nei guai

Daniele Moro, amministratore. Sbatte testa e perde memoria. 50 condomini nei guai

ALESSANDRIA – Si chiama Daniele Moro, ha 51 anni, è di Alessandria e ha perso la memoria a causa di un incidente stradale. E così ha messo nei guai diverse centinaia di famiglie. Perché Daniele Moro è un amministratore di condominio e di palazzi ne gestiva, formalmente ne gestisce anche ora, una cinquantina. C’è di più: gli abitanti dei palazzi in questione alla storia dell’incidente e della memoria perduta non credono neanche un po’, perché qualche problema c’era anche da prima.

La vita di Moro cambia il 12 gennaio quando ha un incidente d’auto. Sbatte la testa, si risveglia e per lui è il 2002. Dimentica quanto accaduto negli ultimi 13 anni: non fuma, la moglie è la fidanzata, non ricorda di avere figli. Nega addirittura di essere un donatore di sangue perché spiega di aver paura delle siringhe. Soprattutto non sa di essere un amministratore di condominio.

E’ possibile? I medici sembrano dire di sì. Ipotizzano un disturbo selettivo della memoria dovuto al trauma. Disturbo che gli avrebbe fatto rimuovere una serie di ricordi sgradevoli e quindi a cascata altre cose.

5 x 1000

Chi non ci crede sono i condomini. Perché come racconta Pietro Bottino sulla Stampa le cose nei palazzi gestiti da Moro andavano male da un paio d’anni:

“(…) succede che l’Amag, azienda comunale acqua e gas, vede il debito dei condomini arrivare a centinaia di migliaia di euro (oggi è sul mezzo milione), sollecita i pagamenti e passa la pratica ad un legale. Sotto Natale la situazione si complica: l’8 e il 10 dicembre per due volte i ladri entrano negli uffici. Fra la refurtiva, secondo le denunce presentate, anche documenti e fatture, il che complica la contabilità. “