Danilo Pellegrini morto sul lavoro: è caduto da una pila di cassette di cipolle

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2014 19:53 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2014 19:53
Danilo Pellegrini morto sul lavoro: è caduto da una pila di cassette di cipolle

Ospedale San Raffaele (foto di repertorio)

VOGHERA (PAVIA) – Morto dopo un incidente sul lavoro: Danilo Pellegrini è morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Raffaele di Milano, dove era stato ricoverato d’urgenza il giorno prima in gravissime condizioni.

Pellegrini, 55 anni, dipendente di un’azienda agricola dell’ Oltrepò Pavese, era rimasto gravemente ferito in un incidente sul lavoro. L’uomo era caduto, da un’altezza di circa 2 metri, mentre si trovava in cima ad una pila di cassette di cipolle. L’infortunio è avvenuto all’interno dell’azienda per la quale lavorava Danilo Pellegrini, a Torremenapace alle porte di Voghera(Pavia).

Subito soccorso, il dipendente dell’azienda agricola è apparso sin dall’inizio in condizioni molto critiche. Trasportato in elicottero all’ospedale San Raffaele, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Purtroppo ogni sforzo dei medici per cercare di salvargli la vita è risultato vano. Sull’incidente avvenuto nell’azienda agricola di Torremenapace sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine e del servizio di prevenzione dell’Asl.

Danilo Pellegrini era già in pensione; tuttavia continuava a svolgere dei lavori saltuari con il sistema dei voucher (veniva chiamato dalla sua azienda quando c’era bisogno di lui e pagato per il servizio prestato).