Darfo Boario Terme (Brescia): 70enne minaccia il suicidio, salvato dai carabinieri. In casa aveva 14 fucili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Ottobre 2019 12:52 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2019 12:52
Una volante dei carabinieri, Ansa

Una volante dei carabinieri (foto Ansa)

ROMA – Un uomo di 70 anni ha minacciato il suicidio tenendo tra le mani un fucile carico. Fucile carico che il 70enne ha puntato anche contro alcuni parenti e contro i carabinieri intervenuti sul posto.

Tutto è accaduto nel giardino di una villetta a Darfo Boario Terme, in provincia di Brescia, intorno alle 20,30 di lunedì 14 ottobre.

I carabinieri intervenuti sul posto, dopo aver circondato l’abitazione, hanno approfittato di un momento di disattenzione dell’uomo e lo hanno bloccato alle spalle. Il fucile, come poi verificato dai militari, era carico e pronto a far fuoco. Dietro al gesto dell’uomo pare che ci siano problemi economici e familiari. Dopo l’azione dei carabinieri sono stati sequestrati anche altri 14 fucili, regolarmente detenuti, che il 70enne teneva in casa. 

“Il settantenne – racconta Brescia Today – dopo essere stato bloccato dai carabinieri ha poi accusato un malore ed è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Esine”.

“All’origine del folle gesto – spiega ancora Brescia Today – ci sarebbero problemi di natura finanziaria e pure familiari, legati ad una possibile separazione dalla moglie. Tutti i fucili che l’uomo teneva in casa, ben 14, sono stati ritirati, per precauzione, dai militari”.

Fonte: Ansa, Brescia Today.