Davide Maggio: “Lamberto Sposini, ambulanza con 40 minuti di ritardo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Marzo 2015 14:15 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 14:57
Davide Maggio: "Lamberto Sposini, ambulanza con 40 minuti di ritardo"

Davide Maggio: “Lamberto Sposini, ambulanza con 40 minuti di ritardo”

ROMA – Un’ambulanza arrivata in ritardo, un ospedale sbagliato. Il 29 aprile 2011 Lamberto Sposini venne colpito da emorragia cerebrale mentre preparava una puntata importante de La Vita in Diretta: quel giorno si sposavano William e Kate a Londra.

Oggi Sposini sta meglio ma non potrà riprendere la vita e il lavoro di prima per i danni di quell’emorragia. Per questo ha fatto causa alla Rai cercando un risarcimento. Ma il tribunale del Lavoro gli ha dato torto. Davide Maggio, critico tv, scrive sul suo blog che ci sarebbe stato un pericoloso ritardo nei soccorsi a Sposini, in un primo momento effettuati proprio dai medici Rai. Maggio cita documenti della difesa di Sposini.

“L’ambulanza – scrive Maggio in base a questi documenti -, che sarebbe arrivata negli studi Rai con 40 minuti di ritardo, aveva portato Sposini all’ospedale Santo Spirito di Roma, poi in un secondo momento l’anchorman fu trasferito al Policlinico Gemelli”.

I medici della Rai l’avevano soccorso e poi affidato al 118. Sposini venne operato d’urgenza alla testa, poi iniziò una lunga riabilitazione. Nel frattempo ha avviato una causa contro l’azienda, ritenendola responsabile di non aver strutturato il servizio medico in modo idoneo. A suo dire queste mancanze gli avrebbero provocato danni permanenti alla salute. Sposini chiedeva un risarcimento milionario. Il Tribunale del lavoro di Roma però ha rigettato l’istanza. Le motivazioni devono ancora essere depositate, quindi non si sa come i giudici siano arrivati alla decisione. Probabile che il giornalista ricorra in appello.