Delitto dell’Olgiata: trovata altra macchia di sangue di Winston

Pubblicato il 18 Aprile 2011 12:31 | Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2011 12:37

ROMA – Gli uomini del Ris di Roma hanno individuato una seconda traccia ematica appartenente a Winston Manuel Reyes, reo confesso dell’omicidio dell’Olgiata, sul lenzuolo utilizzato per strangolare Alberica Filo della Torre il 10 luglio del 1991. Anche questa seconda macchia sarebbe originata dalla ferita al gomito che il filippino si era probabilmente procurato strusciando sulla moquette durante la colluttazione con la nobildonna.

Il dato è stato reso noto oggi dal pm Maria Francesca Loy, ai giudici del tribunale del riesame, chiamati ad esaminare il ricorso presentato dai difensori di Winston, gli avvocati Nicodemo Gentile e Walter Biscotti. Si tratterebbe di una traccia un po’ più piccola di quella trovata nel marzo scorso e mischiata con il sangue della vittima.

”Il risultato portato stamane all’attenzione dei giudici della libertà conferma – secondo la ricostruzione offerta dall’accusa – il quadro di responsabilità per Winston”. Winston è stato fermato il 29 marzo scorso per omicidio volontario. Pochi giorni dopo, il primo aprile, decise di confessare l’omicidio della nobildonna.