Denise Pipitone, si cerca stanza segreta in casa di Anna Corona: ispezione nel pozzo sotto una botola in garage

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 5 Maggio 2021 18:53 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2021 18:54
Denise Pipitone stanza segreta botola

Denise Pipitone, si cerca stanza segreta in casa di Anna Corona: ispezione nel pozzo sotto una botola in garage (foto ANSA)

Si cerca la stanza segreta in cui potrebbe essere stata nascosta la piccola Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel settembre del 2004 a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. 

Sulla base di alcune segnalazioni – negli ultimi giorni in Procura ne sono arrivate diverse – gli inquirenti stanno verificando se nella casa di Anna Corona, l’ex moglie del padre naturale di Denise siano, stati fatti lavori edilizi. Piantine catastali alla mano, i carabinieri perlustrano l’appartamento per capire se su un muro ci siano segni di intonaco più recente o tracce di una stanza murata dove qualcuno ha potuto tenere nascosto la bambina. Nell’abitazione è in corso un sopralluogo dei carabinieri della Scientifica che hanno chiesto anche l’ausilio dei vigili del fuoco, verosimilmente alla ricerca di un pozzo.

Aggiornamento ore 18:53.

Denise Pipitone, pompa idrovora per svuotare il pozzo localizzato sotto una botola

I Vigili del Fuoco hanno montato una pompa idrovora all’interno del garage dove c’è la botola che viene ispezionata. Molto verosimilmente porta a un pozzo che potrebbe essere pieno d’acqua e che ora i pompieri vogliono svuotare.

La decisione è stata presa dopo l’intervento del gruppo Saf dei Vigili del Fuoco che hanno effettuato l’ispezione nel pozzo. 

Vicina casa Anna Corona: qui tutti hanno un pozzo

“Ognuna delle case che sono state costruite in questa zona sono dotate di un pozzo, perché quando abbiamo costruito le abitazioni la zona non era servita dalle rete idrica di acqua potabile”. A dirlo è una vicina di casa di via Pirandello 55 a Mazara del Vallo, un’anziana signora che vive di fronte all’edificio dove abitava Anna Corona, l’ex moglie di Piero Pulizzi, papà naturale di Denise Pipitone.

“Conoscevo la signora Anna Corona, perché per 20 anni ha abitato qui, ma mai ci siamo scambiati confidenze”, dice l’anziana signora che vive di fronte l’edificio disabitato ormai da anni e i cui proprietari vivono in Svizzera. “Quando i carabinieri hanno fatto la prima ispezione, nel 2004, io ero in casa. Sono rimasta stupita da quei militari che sono entrati dentro, ma non ho mai saputo il perché”.