Derivati a Milano, 4 banche rinviate a giudizio

Pubblicato il 17 Marzo 2010 13:44 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 13:44

Il gup di Milano Simone Luerti ha rinviato a giudizio quattro banche e tredici persone, imputati per truffa aggravata per la vicenda dei derivati del Comune di Milano.

Il giudice, nel disporre il giudizio per i quattro istituti di credito e tredici persone, tra cui undici banchieri e Giorgio Porta, l’ex city manager, e Mauro Mauri, esperto della ristrutturazione del debito comunale, ha fissato il processo, definito pilota, per il prossimo 6 maggio davanti ai giudici della quarta sezione penale.

L’inchiesta, che è la prima in Italia che riguarda una presunta truffa ai danni di enti pubblici commessa da banche, è stata condotta dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo. Secondo l’accusa dall’operazione dei derivati del Comune di Milano le banche Deutsche Bank, Ubs, Jp Morgan e Depfa Bank avrebbero guadagnato illecitamente circa cento milioni di euro.