Diabolik, funerali privati e a numero chiuso. Ultra Lazio: “Silenzio e rispetto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2019 16:53 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2019 16:53
Diabolik ultras lazio ucciso

Il luogo dove è stato ucciso Fabrizio Piscitelli, ultras della Lazio conosciuto come Diabolik (Foto ANSA)

ROMA – I funerali di Fabrizio Piscitelli, l’ex capo degli ultras della Lazio noto come Diabolik e ucciso a Roma, si terranno mercoledì prossimo in formula privata e a numero chiuso. L’accordo è stato raggiunto tra i familiari e la Questura, mentre gli Irriducibili della Lazio in una nota fanno sapere che seguiranno la funzione in “assoluto rispetto, silenzio e compostezza”.

Diabolik è stato ucciso a Roma lo scorso 7 agosto nel parco degli Acquedotti e la cerimonia era già saltata una prima volta dopo che la questura aveva imposto la forma privata. I funerali si terranno quindi mercoledì prossimo alle 15 al Divino Amore e solo 100 persone, ammesse dai familiari, vi prenderanno parte.

Intanto in una nota gli Ultras della Lazio hanno dichiarato il 19 agosto: “Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto rispetto, silenzio e compostezza. Tutte le tifoserie e i tanti amici di Fabrizio sono raccomandate di assumere un atteggiamento di educazione esemplare per tutta la cerimonia funebre. Non sarà di certo quel giorno il momento in cui cadere in squallide provocazioni, tese da sciacalli e occhi indiscreti”. (Fonte ANSA)