Discoteca Corinaldo, Alice si sveglia dal coma. Mamma Daniela: “Dio mi ha fatto la grazia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 dicembre 2018 8:31 | Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2018 8:32
Corinaldo, Alice si sveglia da coma dopo essere stata ferita in discoteca

Discoteca Corinaldo, Alice si sveglia dal coma. Mamma Daniela: “Dio mi ha fatto la grazia” (Foto Ansa)

ANCONA – Alice si è svegliata dal coma. La giovane di 15 anni rimasta ferita alla Lanterna Azzurra di Corinaldo ha riaperto gli occhi nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Ancona e ha riconosciuto la sua famiglia. La mamma Daniela e il papà carabiniere Pierpaolo sono felici e spiegano che la ragazza non ricorda nulla dell’accaduto. “Impazzisco per la gioia”, ha detto la mamma, sicura che la figlia sia stata miracolata.

Al’Ansa la mamma di Alice racconta la paura: “Ho vissuto un incubo, stavo impazzendo dal dolore, ora impazzisco di felicità”. Anche papà Pierpaolo è felice: “Ha riconosciuto me, la madre e la sorella. Mia figlia sta bene. Da due giorni non dormivo – ammette con le lacrime agli occhi -. Non ricorda nulla di quanto è accaduto. Ha chiesto perché si trova in ospedale”.

La ragazzina non smette di tenere la mano della mamma a cui chiede di non lasciarla e ha anche parlato con un’amica al telefono. Avrà un cellulare nuovo, riferiscono i genitori, visto che il suo l’ha perso la sera in cui è rimasta coinvolta nella calca all’uscita della Lanterna azzurra, in cui sono morte sei persone. Dopo aver sentito le notizie su quello che stava accadendo il padre l’ha chiamata e ha risposto un ragazzo che aveva ritrovato il telefono e che non sapeva nulla di lei: da lì la corsa a Corinaldo dove il carabiniere ha trovato la figlia sdraiata vicino all’ambulanza, quasi irriconoscibile tanto il viso era gonfio per i traumi subiti. Ora la grande gioia del risveglio, dopo due giorni di disperazione.

Il papà ha raccontato: “Quando si è svegliata ha sgranato gli occhi come se dovesse scappare da qualcosa, vuole sempre la mano della mamma”. E la mamma ha aggiunto: “La bambina è lì, adesso non la stacco più da me, mi cerca la mano e vuole che stia con lei. Si lamenta dei dolori, chiede quando andiamo a casa. Adesso, quando la mettono in cameretta verranno le amiche a trovarla. Con una l’ho già fatta parlare: le amiche piangono tutte di gioia, riceviamo telefonate da tutta Italia, abbiamo avuto tantissime testimonianze d’affetto”. “E’ fatta”, conclude la madre commossa dopo aver temuto il peggio.