Discoteca Corinaldo, l’accusa su Facebook: “Sfera Ebbasta? Dj set era solo un’esca, non sarebbe mai venuto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2018 20:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2018 20:11
Discoteca Corinaldo, l'accusa su Facebook: "Sfera Ebbasta? L'evento era solo un'esca, non sarebbe mai venuto"

Discoteca Corinaldo, l’accusa su Facebook: “Sfera Ebbasta? L’evento era solo un’esca, non sarebbe mai venuto”

ROMA – “Sfera Ebbasta era solo un’esca, non sarebbe mai venuto al dj set”. A lanciare il dubbio è un ragazzo che si chiama Francesco Clementi e che posta su Facebook un video alle due del pomeriggio di sabato 8 dicembre.

“Sono tornato ieri sera dalla Lanterna Azzurra, una serata fuori di testa e dunque faccio questo video perché c’è qualcosa che non mi quadra – dice – Come mai Sfera doveva venire da noi alle 12.40, quando è successo il parapiglia e a mezzanotte e dieci stava ancora suonando sul palco dell’Altromondo a Rimini? Come è possibile che stava suonando lì, come è possibile che non ha mai scritto che veniva alla Lanterna Azzurra? E’ un evento inventato, Sfera non c’è mai stato”.

“Sfera – continua il ragazzo – nessuno l’ha mai portato alla Lanterna Azzurra, è stato un evento inventato per fare cassa e quando stavano per presentarlo uno che era chiaramente messo lì apposta per spruzzare lo spray urticante per fare uscire tutti. Così avrebbero potuto dire che era impossibile andare avanti con lo show…. È stato qualcosa di organizzato, qualcosa per giustificare l’assenza di Sfera Ebbasta”.

Restano i dubbi. Restano i dubbi anche perché, come sottolinea l’Ansa, per l’evento di venerdì sera erano stati stampati due biglietti identici – stesso colore, stessa foto di Sfera, stessa grafica – uno con l’indicazione l’Altromondo a Rimini l’altro con la Lanterna Azzurra di Corinaldo. Entrambi non riportavo né l’orario di esibizione né se si trattasse di un concerto o di un dj set. Sui biglietti vidimati dalla Siae e venduti per la serata alla Lanterna, invece, l’orario indicato era quello delle 22.

La versione dei promoter di Sfera Ebbasta. I promoter che stanno seguendo il tour instore e gli appuntamenti promozionali del trapper di Cinisello Balsamo hanno però raccontato a Repubblica nelle ore immediatamente successive alla tragedia di trovarsi in viaggio verso la discoteca nel momento in cui i terribili fatti sono accaduti.