Siena: prima distraevano i preti e poi rubavano i soldi delle offerte

Pubblicato il 28 Marzo 2011 18:31 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2011 18:36

SIENA – Quattro studenti di un paese dell’Umbria hanno rubato le offerte da una chiesa di Chiusi dopo aver distratto due preti col pretesto di discutere con loro di religione dicendo di essere musulmani e di volerne sapere di più della religione cattolica.

Scoperti, sono stati denunciati dalla polizia per furto aggravato: sono tutti stranieri di 15 e 16 anni (due marocchini, un bulgaro e un albanese) e davanti ai genitori hanno ammesso la loro colpa. I quattro avevano organizzato la spedizione dopo aver marinato la scuola e avevano pianificato tutto nel dettaglio: preso il treno, sono giunti a Chiusi.

Qui, due hanno distratto i sacerdoti della chiesa di piazza Matteotti, altri due muniti di tenaglie hanno scassinato il lucchetto della cassetta delle offerte prendendo 30 euro. Ma i piani non sono riusciti del tutto perchè i due sacerdoti li hanno rincorsi e uno dei quattro studenti ha perso lo zaino che la polizia ha ritrovato potendo così rintracciare il proprietario – che ha ammesso di essere il palo e di aver custodito le tenaglie – e poi i tre complici.